Skip to content

CONTRIBUTI FONDO REGIONALE DISABILI

Incentivi all’assunzione

LINEA A – INCENTIVI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO

Il contributo è riconosciuto una tantum per ciascun lavoratore inserito in organico per un periodo di tempo:

  • non inferiore a 3 mesi, per le assunzioni che non concorrono all’assolvimento degli obblighi di cui alla L.68/99;
  • non inferiore a 6 mesi, per le assunzioni che concorrono all’assolvimento degli obblighi di cui alla L.68/99 (12 mesi in caso di contratto di somministrazione).

Sono ammesse all’incentivo le assunzioni con contratto di lavoro di tipo subordinato a tempo indeterminato o determinato avvenute successivamente alla data di pubblicazione del presente avviso.

In particolare sono ammissibili esclusivamente le seguenti forme contrattuali:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato o tempo determinato;
  • contratto di apprendistato;
  • contratto di somministrazione.

Il contributo massimo previsto è di € 12.000, nei limiti descritti nella seguente tabella in relazione al tipo di contratto e al destinatario per il quale è richiesto l’incentivo.

Tipologia contratto Fascia 1
<50 anni e <=74%
Fascia 2
>=50 anni o >74% o psichici, intellettivi e sensoriali
Contratto a tempo indeterminato (su base 12 mesi) 9.600,00 € 12.000,00 €
Contratto a tempo determinato
(Max 12 mesi)
N mesi x 600 €
(Max 7.200 €)
N mesi per 750 €
(Max 9.000 €)

 

La durata minima del contratto è di 3 mesi (>=90gg) per le aziende non in obbligo e maggiore di 6 mesi (>180gg) per le aziende in obbligo. In caso di interruzione anticipata del contratto per cause non imputabili all’azienda l’incentivo viene riparametrato in relazione ai mesi interi effettivamente lavorati.

Il valore dell’incentivo è determinato in relazione alla durata del contratto, o del rapporto in somministrazione, prevista al momento della presentazione della richiesta di contributo all’assunzione. In caso di proroghe o trasformazioni avvenute successivamente alla data di presentazione della richiesta di incentivo all’assunzione, il soggetto beneficiario potrà presentare una nuova domanda, il cui valore sarà determinato al netto dell’incentivo già riconosciuto.

In caso di trasformazione del contratto da tempo determinato a tempo indeterminato verrà riconosciuta la differenza per raggiungere l’importo riconosciuto a tempo indeterminato.

In caso di interruzione anticipata del rapporto di lavoro non sarà ammissibile alcun contributo, fatto salvo che l’interruzione non avvenga per motivazioni imputabili al lavoratore.

L’incentivo non è erogabile per i lavoratori che abbiano avuto contratti a tempo indeterminato, nella stessa azienda, o in imprese ad essa collegate, nei 12 mesi antecedenti la data di avviamento per la quale si chiede l’incentivo.

In caso di rapporto di lavoro part-time l’importo è riconosciuto per intero se l’orario di lavoro è pari o superiore alle 30 ore settimanali. In caso di orario inferiore alle 30 ore settimanali l’importo è riparametrato secondo la seguente formula:

Importo spettante = (Importo spettante full time/30)*ore part time

In caso di riduzione dell’orario di lavoro nel corso della durata del contratto l’importo sarà riparametrato di conseguenza tenendo conto dell’orario più basso. Non sono incentivabili rapporti di lavoro con un impegno settimanale inferiore a 12 ore.